Domande frequenti (F.A.Q.)

Qui di seguito un elenco delle domande frequentemente poste con le relative risposte che vi preghiamo di leggere prima di contattarci (click sul simbolo + accanto alla domanda per visualizzare):

Indicativamente quando si tiene il corso di abilitazione?

Il corso di abilitazione si tiene solitamente la sera del martedì e del venerdì, di norma dalle 21:00 alle 23:55 (ma è importante fare riferimento di volta in volta al calendario corso fornito direttamente dalla Segreteria). Potete trovare la data di inizio del prossimo corso nella sezione NOTIZIE di questo sito web.

Per gruppi numerosi, in particolar modo per appartenenti alle FF.AA., è possibile concordare l’organizzazione del corso in altri giorni e orari, tenendo però in considerazione che la durata della formazione non può in ogni caso essere ridotta rispetto al programma previsto.

Attualmente presso la nostra Sezione il numero massimo di allievi per ciascun corso è di 27 partecipanti.

Ma quindi come funziona il corso?

Trovate TUTTO scritto e indicato nelle relative sezioni di questo sito web (nei menu CORSI, NOTIZIE, DOWNLOAD e ovviamente nella pagina che state leggendo di “domande frequennti”)

E’ inutile porre domande su ciò che sta già scritto. Le informazioni sul corso sono molteplici e articolate, infatti è stato indicato su questo sito web tutto in maniera esaustiva. Se non si ha voglia di leggere non devono impiegare tempo gli altri a spiegarvi cose già scritte e probabilmente questo corso non fa per voi.

Se dopo che avrete letto quanto scritto avrete necessità di informazioni specifiche e non contemplate, allora utilizzate l’area contatti o il numero di telefono della Sezione (negli orari indicati).

L’unica informazione che non troverete sul sito web è il costo del corso, per la quale vi invitiamo a chiamare telefonicamente o passare direttamente in Sezione.

Le date delle presentazioni di ciascun corso vengono pubblicate sia sulla nostra pagina Facebook sia nella sezione Notizie di questo sito web. Non è possibile inserirsi a corso già iniziato, pertanto se avrete perso la presentazione dovrete attendere il corso successivo.

Vorrei iscrivermi al prossimo corso, come procedo?

Scarica il vademecum informativo dall’area download di questo sito, poi manda un messaggio dall’area contatti con il tuo numero di telefono cellulare e la tua e-mail e recati in segreteria presso la nostra Sezione (Corso Regina Margherita 16 a TORINO) con tutto l’occorrente indicato nel documento che avrai scaricato. Presenzia poi, obbligatoriamente, alla presentazione del corso, dove viene spiegato tutto e dove vengono esposte regole e impegno del corso stesso.

Per questioni logistiche di Sezione, è necessario che tu abbia un numero di telefono mobile con un profilo Whatsapp: verrai aggiunto a un gruppo dedicato nel quale verranno fornite tutte le indicazioni necessarie allo svolgimento del corso, sia in fase iniziale sia nel durante.

ATTENZIONE: I posti attualmente disponibili per la frequentazione di ciascun corso di abilitazione al lancio con paracadute emisferico sono fissati nel numero massimo di 27 partecipanti. La tua iscrizione per noi non è confermata fino al versamento dell’anticipo di almeno il 30% dell’intera quota del corso stesso (i costi sono indicati nel vademecum), pertanto se farai tutte le pratiche ma non avrai versato l’anticipo per tempo e qualcun altro lo avrà fatto prima di te prenderà il tuo posto e non potrai più seguire quel corso in partenza, ma eventualmente quello successivo.

Vorrei informazioni sulle date dei corsi e delle attività, come devo fare?

Per ottenere informazioni in merito ai corsi è possibile scaricare il vademecum per gli allievi direttamente da questo sito web, nell’area download. Successivamente se si necessita di ulteriori informazioni è possibile utilizzare l’area contatti, fornendo con attenzione il vostro indirizzo e-mail e il vostro numero di telefono corrispondente a un account Whatsapp. Ogni persona interessata ai corsi viene quindi inserita, senza impegno, in un gruppo Whatsapp, dove verranno fornite informazioni più specifiche in merito alle date di presentazione e formazione.

Per ottenere informazioni in merito alle attività, è invece possibile accedere alla pagina relativa al gruppo Whatsapp di Sezione, utilizzando l’icona in alto a desta nella barra del menù, dove verranno fornite informazioni in merito alle attività dei Nuclei e della Sezione stessa.

Quando è ritenuta valida l’iscrizione al corso di paracadutismo?

L’iscrizione è ritenuta valida solo al versamento dell’iscrizione associativa e dell’anticipo di almeno il 30% della quota del corso.

Si sottolinea, però, che senza l’assicurazione prevista e senza il certificato medico dedicato non è possibile entrare in aula e seguire le lezioni, che sono a frequenza obbligatoria.

Tutto l’occorrente per partecipare ai corsi lo potete trovare elencato in modo esaustivo nel vademecum allievi, scaricabile dall’area downlaod del presente sito web.

Va bene un certificato medico qualsiasi per effettuare l’attività o iscriversi ai corsi?

No, il certificato medico necessario è specifico per paracadutismo e viene rilasciato da un medico che effettua una visita accurata sotto sforzo.

Per la Legge in vigore, non possiamo accettare certificati medici di altra natura o specifici per altri tipi di attività, nemmeno provenienti da ambiti militari.

E’ inoltre necessario presentarsi alla prima visita con un ECG (Elettroencefalogramma) effettuato almeno una volta nella vita.

La Sezione di Torino può indicare un medico convenzionato per la visita in oggetto, presso il quale è possibile prendere appuntamento ed evitare attese di sorta. La durata della visita è di circa 30-40 minuti.

E’ necessaria un’assicurazione specifica o è possibile farne una con la propria compagnia?

Per tutte le attività aviolancistiche e per la partecipazione ai corsi di abilitazione al lancio con paracadute emisferico con fune di vincolo sotto controllo militare, è necessario avere in corso di validità la prevista assicurazione convenzionata con l’associazione, secondo la formula preferita.

La compagnia assicurativa convenzionata è la Benacquista ed è possibile stipulare la polizza direttamente online tramite il loro sito web:
http://www2.pianetavolo.it/paracadutismo.php
(in fondo alla pagina, seguire per tariffe riservate ai tesserati ANPdI)

Senza assicurazione e certificato medico in corso di validità non è possibile effettuare attività aviolancistica né presenziare in aula ai corsi.

Il corso di abilitazione al lancio mi conferisce un punteggio nei concorsi FF.AA. e di Polizia?

L’abilitazione al lancio sotto controllo militare, rilasciata dall’ANPdI, è riconosciuta internazionalmente e militarmente e dà diritto ad ottenere un punteggio aggiuntivo nei concorsi pubblici, per l’accesso alle FF.AA. o di Polizia, in funzione della tipologia e del bando di riferimento.

Il punteggio attribuito pertanto può variare, se necessitate di informazioni in merito non dovete chiederle direttamente a noi ma all’Ente o alla Forza emittente il bando di concorso a cui desiderate partecipare.

Se necessario ai fini concorsuali, la Segreteria della Sezione può rilasciare una dichiarazione a certificazione dell’acquisizione dell’abilitazione una volta superati i tre lanci previsti, senza dover attendere l’emissione del documento originale che necessita di tempi burocratici ulteriori.

L’abilitazione al lancio è ascrivibile a matricola militare sia per Legge sia per Regolamento dello S.M.E.

L’ANPdI è l’unica realtà, assieme ovviamente alla Brigata Paracadutisti Folgore, a poter rilasciare l’abilitazione italiana al lancio con paracadute emisferico. Inoltre l’attività aviolancistica con paracadute emisferico è vietata in Italia se non sotto controllo militare, pertanto esclusivamente le FF.AA. e l’ANPDI possono organizzare ed effettuare tale attività nel nostro Paese.

L’attestato di abilitazione al lancio con paracadute emisferico ad apertura automatica viene rilasciato successivamente al superamento del corso e dei tre lanci previsti, controfirmato dal Comandante del C.A.PAR.: nessun brevetto o abilitazione militare italiana può essere controfirmata da un’autorità diversa dal Comandante della Forza Armata emittente il brevetto stesso.

Ho acquisito un brevetto italiano con un corso all’estero, posso lanciarmi in Italia?

Siamo spiacenti di comunicarti che molto probabilmente, se hai acquisito all’estero un brevetto o un’abilitazione al lancio italiana non attraverso le Forze Armate, sei stato ingannato.

L’abilitazione italiana al lancio sotto controllo militare (e ancor più il brevetto da paracadutista militare) sono riconoscimenti ufficiali che solo la Brigata Paracadutisti Folgore nella persona del suo Comandante, tramite il C.A.Par. o tramite l’A.N.P.d’I., può conferire a chi abbia superato con successo il corso di preparazione e i lanci di abilitazione e brevetto.

Pertanto se il tuo attestato è firmato in calce da un Jump-Master e non in originale dal Comandante della Brigata Paracadutisti Folgore è sostanzialmente un falso. Puoi aver fatto il più faticoso corso di preparazione, ma è corretto dirti che il tuo attestato non ha alcun riconoscimento o valore legale né ti abilita a lanciarti sotto controllo militare in Italia.

L’abilitazione al lancio sotto controllo militare, rilasciata dall’ANPdI, è invece riconosciuta internazionalmente e militarmente ed è ascrivibile a matricola sia per Legge sia per Regolamento dello S.M.E.

L’ANPdI è, appunto, l’unica realtà assieme alla Brigata Paracadutisti Folgore a poter rilasciare l’abilitazione italiana al lancio con paracadute emisferico ad apertura automatica sotto controllo militare.

È possibile prendere l’abilitazione al lancio anche se si portano gli occhiali?

Sì, è possibile e in Zona di Lancio si viene dotati all’occorrenza di una mascherina contenitiva per gli occhiali. Se il difetto alla vista lo permette, però, si consiglia di cercare di star senza gli occhiali già durante il corso di preparazione.

Ho trovato un manuale “versione xy”, va bene per il corso?

Il manuale correntemente utilizzato è quello scaricabile da questo sito web.

Cortesemente comparate voi la versione che avete trovato con quella qui presente, se si tratta della stessa va bene, se differisce no.

 

Se partecipo a un corso o sono iscritto all’A.N.P.d’I. posso portare l’Uniforme?

Il porto dell’Uniforme militare italiana è dettato da Leggi e Regolamenti ben precisi. A meno che non si sia militari e/o si possegga un’autorizzazione specifica al porto dell’Uniforme, non è possibile indossarla quando non esplicitamente richiesto.

L’Uniforme viene utilizzata in Sezione, in occasioni specifiche, e in Zona di Lancio durante le attività aviolancistiche, ma nessuna delle due occorrenze autorizza poi l’allievo ad “andare in giro” con indosso la SCBT o parti di essa.

In particolare durante i corsi, quando previsto, la SCBT si indossa all’arrivo in Sezione e prima di andare via ci si cambia in abiti civili e non ci si muove né in Uniforme né con parti di essa indosso, nemmeno per tornare al proprio domicilio.

Ancor meno: non si indossa l’Uniforme con scarpe da ginnastica o magliette colorate, tantomeno con orecchini, amenicoli vari o un aspetto non curato della persona. Essa simboleggia Valori e Tradizioni che non prescindono da un rispetto attento e consapevole.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: